14:30 Berlusconi, il governo s’ha da fare. No a partito unico

Roma – L’intervista di oggi su La Stampa fa comprendere quali siano le intenzioni del leader di Forza Italia. Due le direttrici su cui lavora: il governo e il partito.

Il Governo.
Se Berlusconi non vuole un’alleanza tra Lega e M5s confidando nella lealtà e “intelligenza politica” di Salvini, è chiaro che preferisce il dialogo col Pd. Se poi esclude a priori anche il ritorno al voto non essendoci “i numeri per una nuova legge elettorale”: per Berlusconi il governo dovrà farsi.

Ma chi lo guiderà e con chi, allora? Questo il passaggio – sempre su La Stampa – da interpretare: “Gli italiani hanno deciso di dare una maggioranza al centro-destra, ma anche di non assegnare ad alcun partito o coalizione di governare da sola. Ciò significa due cose: che il centro-destra ha il diritto ma soprattutto il dovere di guidare il prossimo governo, e che nessuno, fra chi ha ottenuto un consenso importante dagli elettori, può pensare di non farsi carico della necessità che il Paese sia governato”. Il risultato dell’interpretazione è chiaro, evito – quindi – di trascriverlo.

Il Partito.
Ancora più delineate le sorti di Forza Italia. Un partito con mezzo punto dal 15% e che ha firmato la fideiussione per il centrodestra a trazione leghista, tanto da fargli raggiungere la maggioranza relativa del 37 percento: non può essere considerato affatto debole; anzi, con un Sud senza Lega e con il M5s di passaggio alla Guglielmo Giannini, il partito su cui puntare. Ed ecco infatti le parole di Berlusconi: “Il nostro futuro si chiama semplicemente Forza Italia. Il nostro avvenire rimane ben distinto da quello dei leghisti. Il futuro sarà dei liberali, dei cattolici, dei moderati”. Niente quindi il partito unico per il Cavaliere.

Staremo a vedere, sul governo e sul partito. In attesa delle elezioni dei presidenti di Camera e Senato che partiranno il 23 marzo, domani Salvini lascia il suo seggio di Strasburgo all’Europarlamento. E Berlusconi mercoledì riunisce tutti gli eletti a Roma.

Marco Trombetta, RFI24

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...